Consigli

Ipossiemia "silenziosa" da nuovo Coronavirus

Soprannominata "felice ipossia", l'ipossiemia silenziosa di COVID-19 ha causato costernazione anche tra i medici esperti. Rich Levitan, in un editoriale del New York Times, ha spiegato che i pazienti in questione presentavano una severa ipossia, "apparentemente incompatibile con la vita - ma in quel momento stavano usando il cellulare..." Gli autori offrono alcune possibili spiegazioni per questo fenomeno.

>   LEGGI
Consigli

L’utilizzo del tourniquet nelle emorragie da trauma in ambito civile: una revisione narrativa della letteratura

L’emorragia arteriosa è una delle principali cause di morte in ambito civile e militare. Nonostante la pressione manuale diretta del sito emorragico sia ancora lo standard di riferimento per il controllo del sanguinamento, l’applicazione precoce, in ambito extra-ospedaliero di tourniquet si è dimostrata capace di ridurre le morti con bassi rischi di complicanze. L’obiettivo dello studio è quello di sintetizzare i metodi di utilizzo, le condizioni dei pazienti, gli esiti e le complicazioni relative alle applicazioni del tourniquet.

>   LEGGI
Consigli

Prossimamente con InFormaz: CORSO GESTIONE AVANZATA VIE AEREE

La gestione delle vie aeree rappresenta la prima fase del soccorso preospedaliero al paziente con compromissione delle funzioni vitali. La complessità del soccorso nell’emergenza impone la padronanza delle tecniche e dei materiali e la competenza per pianificare e mettere in atto un intervento strutturato e di team che consenta una gestione avanzata delle vie aeree basata sulle necessità e le peculiarità del singolo paziente.

>   LEGGI
Consigli

Prossimamente con InFormaz: CORSO ACCESSO INTRAOSSEO

L’accesso intraosseo è un accesso da utilizzare in emergenza quando non è possibile, per la gravità dello stato clinico attendere il posizionamento di un accesso con metodi “tradizionali e differibili” quali il posizionamento di una linea centrale o l’incannulamento chirurgico di un vaso periferico. Nei casi di reale emergenza, è raccomandato ad esempio se l’accesso venoso non viene stabilito in 60-90 secondi o in 2 tentativi consecutivi.

>   LEGGI
Consigli

"Essere Volontario è anche questo: avere la libertà di scegliere e scegliere di continuare, sempre e comunque."

Nessuno ci ha chiesto niente, come al solito. Siamo noi che abbiamo deciso, anche in questo momento difficile, di continuare a fare quello che facciamo tutti i giorni. Ci viene spesso domandato, in tempo di "pace" , il perché facciamo quello che facciamo, perché lo facciamo da volontari (quindi senza essere retribuiti) e cosa ci spinge a farlo...beh, adesso che siamo in "guerra" posso dire che queste domande sono triplicate ed in più si è aggiunto chi chiede: "Perché rischiare la vita?

>   LEGGI
Consigli

COVID-19: Fase 2. Come riparte la sanità.

Gli italiani adesso hanno bisogno di essere curati anche per patologie diverse dal Covid-19. È questa la fase 2 del Servizio sanitario: tornare ad occuparsi di tutte quelle patologie che in queste settimane sono state costrette ad aspettare.

>   LEGGI
Consigli

Incidenze neurologiche in concomitanza con COVID-19

Sebbene la principale manifestazione clinica del nuovo SARS-CoV-2 sia una sindrome respiratoria di gravità variabile, evidenze sempre maggiori dimostrano anche un’alta incidenza di segni e sintomi neurologici nei pazienti con COVID-19. In particolare, i sintomi neurologici più frequenti sembrerebbero essere: vertigini e cefalea (16.8 e 13.1%) per il coinvolgimento centrale, mentre anosmia e a/dis-geusia (5.6 e 5.1%) per il coinvolgimento periferico. Nella maggior parte dei pazienti i sintomi neurologici si presentano precocemente, entro 1-2 giorni dall’esordio dell’infezione.

>   LEGGI
Consigli

I servizi igienici sono potenziali diffusori del nuovo-Coronavirus?

Researchers looking at hospitals in Wuhan, China, that treated COVID-19-positive, founded that although the intensive care units were good at containing the spread of the virus outside of the patients' rooms, there was a high concentration of the virus in the air samples taken from the patients' toilets. CONTINUE READING >>

>   LEGGI
Consigli

Anche i bambini sono vulnerabili al Covid-19

Quotidianamente gli aggiornamenti relativi al COVID-19 ci ricordano gli impatti che questo sta avendo in particolare sulla popolazione adulta. Diverse ricerche dimostrano quanto il rischio di diffusione nei bambini non vada sottovalutato. Ciò che emerge dalle revisioni condotte è che, se confrontate con quanto accade negli adulti, le manifestazioni cliniche del COVID-19 nei bambini appaiono come meno gravi, ma questo non significa che i bambini non siano vulnerabili al COVID-19.

>   LEGGI
Consigli

OZONO: UN MUST PER LA SANIFICAZIONE

La sanificazione di mezzi, presidi e altri elementi coinvolti nei processi sanitari impiegati nel contrasto al COVID-19 vede l'impiego dell'Ozono. Ecco con quali principi.

>   LEGGI
Consigli

IMPATTO PSICOLOGICO DELLA QUARANTENA: EFFETTI A BREVE TERMINE

La quarantena può essere un’esperienza spiacevole per chi la vive: la separazione dai propri cari, la perdita di libertà, l’incertezza riguardo lo stato di salute e la monotonia del quotidiano sono tutti fattori che in alcune occasioni possono portare a effetti non trascurabili.

>   LEGGI
Consigli

CORSO FAD GRATUITO "Insufficienza respiratoria acuta: gestione e trattamento 2020"

In questo momento di emergenza vogliamo contribuire alla formazione dei professionisti - in particolare di tutti quelli che non gestiscono abitualmente persone con insufficienza respiratoria - mettendo a disposizione gratuitamente il corso FAD "Insufficienza respiratoria acuta" Utilizzando il codice coupon: covid19 si potrà azzerare il costo del corso

>   LEGGI
Consigli

Il 2020 è l’anno degli Infermieri, “spina dorsale del Sistema Sanitario per la copertura sanitaria universale”, come afferma l’OMS

Il 2020 è l’anno dell’infermiere. Lo è in onore del 200° anniversario della nascita a Firenze di Florence Nightingale che ha dato il via con la sua opera all’infermieristica moderna, ma deve esserlo anche per la crescita della nostra professione che nel 2020 dovrà impegnarsi a raggiungere traguardi di leadership e di qualità.

>   LEGGI
Aziende

Le centrali 118 in Italia

La Centrale Operativa 118 , attiva 24 ore su 24, ha l’obiettivo di organizzare e gestire le attività di emergenza – urgenza sanitaria territoriale, assicurando il coordinamento di tutti gli interventi dal momento dell’evento sino all’attivazione della risposta ospedaliera, garantendo il trasporto del paziente all’ospedale più vicino e più idoneo alla gestione della patologia. Struttura delle centrali operative nel territorio nazionale.

>   LEGGI
Consigli

FREQUENZA DELLE COMPRESSIONI TORACICHE - dalle linee guida AHA Guidelines - Highlights-Italian 2010 alle 2015

Durante la RCP, i soccorritori devono eseguire compressioni efficaci a una profondità e frequenza appropriate (100-120/min) riducendo al minimo il numero e la durata delle interruzioni nelle compressioni toraciche. Inoltre, per una RCP di alta qualità, è necessario consentire la riespansione toracica completa dopo ongi compressione e occorre evitare una ventilazione eccessiva. 

>   LEGGI
Consigli

IMPORTANZA DELLE COMPRESSIONI TORACICHE - dalle linee guida AHA Guidelines - Highlights-Italian 2010 alle 2015

Quando ci troviamo ad assistere una vittima colpita da arresto cardiaco improvviso è necessario praticare subito una RCP con le sole compressioni toraciche anche guidata al telefono in modo efficace dal 118. Tuttavia, per i soccorritori non professionisti addestrati e che sono in grado di eseguirla, si consiglia sempre di provvedere alla rianimazione con compressioni e ventilazioni.

>   LEGGI

La nostra formazione sempre con te

Riceverai le nostre offerte esclusive, le ultime notizie e gli aggiornamenti sui nostri corsi.

Sei un'azienda?

Ottieni l'accesso per te ed il tuo team ai nostri corsi migliori.