IMPORTANZA DELLE COMPRESSIONI TORACICHE - dalle linee guida AHA Guidelines - Highlights-Italian 2010 alle 2015

Aziende, Consigli

IMPORTANZA DELLE COMPRESSIONI TORACICHE

(AHA 2015): i soccorritori non professionisti non addestrati dovrebbero eseguire la RCP (Rianimazione CardioPolmonare) con le sole compressioni toraciche sugli adulti vittime di arresto cardiaco (Hands-Only), con o senza guida da parte dell'operatore della centrale. Il soccorritore dovrebbe continuare la RCP con le sole compressioni fino all'arrivo di un DAE/AED (defibrillatore semi automatico esterno) o dei soccorritori addestrati. Tutti i soccorritori non professionisti devono fornire alle vittime di arresto cardiaco almeno le compressioni toraciche. Inoltre, se il soccorritore non professionista addestrato è in grado di praticare la respirazione di soccorso, compressioni e respirazioni devono essere fornite nel rapporto 30/2. Il soccorritore deve proseguire con la RCP finché non arriva un DAE/AED pronto per l'uso o finché il 118 non ha preso in carico la vittima, o finché la vittima non comincia a muoversi.

(AHA 2010): se un testimone non è addestrato per la RCP, dovrà eseguire la RCP con le sole compressioni toraciche per una adulto che perde improvvisamente conoscenza; è necessario "premere forte e rapidamente" al centro del torace oppure seguire le indicazioni dell'operaotre del 118. Il soccorritore deve proseguire con la RCP con le sole compressioni toraciche finché non arriva un DAE/AED pronto per l'uso o finché gli operatori del 118 non hanno preso in carico la vittima. Tutti i soccorritori non professionisti addestrati devono fornire alle vittime di Arresto Cardiaco almeno le compressioni toraciche. Inoltre, se il soccorritore non professionista addestrato è in grado di praticare la respirazione di soccorso, compressioni e ventilazioni devono essere fornite nel rapporto 30/2. Il soccorritore deve proseguire con la RCP finché non arriva un DAE/AED pronto per l'uso o finché gli operatori del 118 non hanno preso in carico la vittima.

(MOTIVAZIONE): la RCP con le sole compressioni toraciche risulta semplice per un soccorritore non addestrato e può essere guidata al telefono in modo efficace dagli operatori di centrale. Inoltre, i tassi di sopravvivenza agli arresti cardiaci di eziologia cardiaca negli adulti sono simili con la RCP con le sole compressioni toraciche o con la RCP mediante compressioni e ventilazione di soccorso se fornite prima dell'arrivo degli operatori del 118. Tuttavia, per i soccorritori non professionisti addestrati e che sono in grado di eseguirla, si consiglia sempre di provvedere alla rianimazione con compressioni e ventilazioni.

Potrebbero interessarti anche ...

La nostra formazione sempre con te

Riceverai le nostre offerte esclusive, le ultime notizie e gli aggiornamenti sui nostri corsi.

Sei un'azienda?

Ottieni l'accesso per te ed il tuo team ai nostri corsi migliori.