Disposizioni in materia di utilizzo dei defibrillatori semiautomatici e automatici in ambiente extraospedaliero

Aziende, Consigli

Fino ad oggi l’obbligo della presenza dei defibrillatori è stato introdotto dal Decreto Balduzzi il quale obbliga le società sportive professionistiche (definite al Capo II della legge 23 marzo 1981, n. 91 ) e le società sportive dilettantistiche (definite al comma 17 dell'art. 90 della legge 27 dicembre 2002, n. 289) a dotarsi di defibrillatori semiautomatici DAE. Sono escluse le società dilettantistiche che svolgono attività a ridotto impegno cardiocircolatorio.

 

La nuova proposta di legge ha come finalità favorire la presenza di defibrillatori presso i condomini con un numero di unità abitative superiore a dieci. A tal fine, dispone una detrazione del 50 per cento sul costo d'acquisto di defibrillatori semiautomatici esterni (DAE).

In Italia le vittime di arresto cardiaco sono circa 70.000 all’anno e oltre l’80% dei decessi avviene in ambiete extraospedaliero e/o extrasanitario ad esampio: 

  • casa
  • lavoro
  • per strada

Ciò è dovuto, nella maggior parte dei casi, al tempo di intervento dei soccorritori che, mediamente, si aggira attorno a 12-15 minuti: un tempo lunghissimo se si pensa che per ogni minuto che passa la percentuale di sopravvivenza si abbassa del 10-12% circa. Il trattamento ideale è rappresentato dalla defibrillazione e dalle compressioni toraciche. Un soccorso praticato entro 4 minuti consente la massima sopravvivenza (fino al 75%).

Possiamo quindi confermare che garantire un ambiente cardio-protetto e, quindi, un intervento tempestivo in emergenza è di fondamentale importanza. Le possibilità di ripristino di un ritmo cardiaco adeguato e di un
recupero neurologico senza danni sono strettamente dipendenti dal tempo.

 

Contenuto della proposta di legge

Le proposte di legge in esame disciplinano in diverso modo la presenza obbligatoria di defibillatori semiautomatici od automatici esterni in una serie di luoghi ed ambienti, prevedono ed incentivano i corsi di BLSD (Basic Life Support Defibbrilation) destinati agli operatorio non sanitari nei diversi ambiti, dsciplinano campagne di sensibilizzazione prevedendo anche sanzioni amministrative per il mancato rispetto delle disposizioni previste.

L'articolo 1 specifica l'introduzione di  un'agevolazione fiscale, finalizzata
all'acquisto di defibrillatori semiautomatici esterni (DAE), per i condomìni con un numero di unità abitative superiore a dieci.

L'articolo 2 istituisce, presso il Ministero dell'economia e delle finanze, un Fondo di 5 milioni di euro annui a decorrere dal 2019, atto a garantire un contributo pari al 50 per cento del costo di acquisto di DAE.

L'articolo 3 specifica che il contributo a carico del Fondo è erogato su richiesta presentata dal condominio interessato, a condizione che lo stesso attesti la partecipazione di almeno uno ogni dieci residenti del medesimo condominio, di età pari o superiore a 16 anni, a un corso di formazione e di addestramento al (BLS-D) per i soccorritori non medici.

L'articolo 4 prevede l'applicazione dell'aliquota IVA super-ridotta al 4% per l'acquisto di un DAE.

 

Inoltre la proposta di legge in esame ha la finalità di prevedere l'obbligo di installazione, presso scuole ed università, di defibrillatori semiautomatici e di altri dispositivi salvavita. il Miur ha emanato il Decreto n. 1028 del 9 Ottobre 2017 diretto a selezionare gli istituti scolastici presso cui finanziare, tramite i Fondi per il funzionamento delle istituzioni scolastiche di cui alla legge finanziaria per il 2007 (art. 1, comma 601, L. 296/2006), l'acquisto di DAE da utilizzare presso gli impianti sportivi scolastici.

Potrebbero interessarti anche ...

La nostra formazione sempre con te

Riceverai le nostre offerte esclusive, le ultime notizie e gli aggiornamenti sui nostri corsi.

Sei un'azienda?

Ottieni l'accesso per te ed il tuo team ai nostri corsi migliori.