ECG 12D in 12 passi

Cosa Imparerò?

  • Interpretare tutte le derivazioni dell'elettrocardiogramma
  • Riconoscere le principali alterazioni in corso di aritmia ed ischemia
  • Riconoscere un elettrocardiogramma normale

Requisiti

  • Professionista Sanitario

Descrizione

Lo scopo del corso “ECG 12D in 12 passi” è di fornire al partecipante gli elementi fondamentali per interpretare l’ECG offrire spunti di approfondimento della materia.

 

Alla sessione teorica seguono spazi dedicati all’applicazione pratica su tracciati ECG. Il programma prevede un percorso organico basato sull’analisi dell’ECG normale fino alla valutazione delle principali alterazioni elettrocardiografiche. Il corso è finalizzato all’acquisizione di conoscenze di base di elettrocardiografia ed allo sviluppo di competenze per saper identificare tempestivamente situazioni critiche ed attivare interventi rapidi e sicuri. Saranno fornite quindi le conoscenze tecniche e pratiche per il riconoscimento dei principali gruppi di patologie cardiovascolari evidenziabili con l’ECG.


Il programma prevede un percorso organico basato sull’analisi dell’ECG normale fino alla valutazione delle principali alterazioni elettrocardiografiche. Alla sessione teorica seguono spazi dedicati all’applicazione pratica su tracciati ECG.

Compreso nel prezzo verrà rilasciato una chiave d’accesso riservata per accedere ad un Fad online con rilascio di 50 ECM (Il Rischio Clinico.Focus su Il controllo delle Infezioni Ospedaliere la Gestione delle Emergenze Cliniche).
Le modalità per accedere al corso e la consegna della chiave d’accesso saranno consegnate successivamente all'iscrizione al corso.

 

Responsabile del Programma formativo:

 

Dott. Riccardo Ristori medico del servizio emergenza territoriale e del Dipartimento Emergenza-Urgenza ospedale di Cecina, direttore Scientifico di Salvamento Academy, Master triennale di II Livello in Medicina d’Urgenza, Formatore per la Regione Toscana Medici DEU.


La durata del corso completo è di 5 ore di teoria.

La durata del corso FAD è di 10 ore.

Programma del corso:

  • Terminologia
  • Valori
  • 12 passi per leggere un ecg
  • Esercitazione

 

Argomenti trattati passo-passo:

  1. Frequenza cardiaca;
  2. Ritmo sinusale;
  3. Extrasistolia
  4. Conduzione Atrio Ventricolare
  5. Asse del QRS
  6. Durata del QRS
  7. Morfologia del QRS
  8. Q patologiche
  9. Sede lesione
  10. Ripolarizzazione Ventricolare
  11. QT
  12. Tachiaritmia Sopra Ventricolare e Ventricolari

Il Rischio Clinico. Focus su Il controllo delle Infezioni Ospedaliere la Gestione delle Emergenze Cliniche e il nuovo modello di TRIAGE

 

Programma FAD con 50 ECM da svolgere On-line a domicilio:

 

RAZIONALE:Il corso ha come obiettivo di diffondere le raccomandazioni ministeriali e l’applicazione delle buone pratiche cliniche e costituisce il punto di riferimento per la segnalazione degli eventi sentinella e di tutte le situazioni che possono comportare rischi per i pazienti, i visitatori ed il personale. In particolare pone l’accento sul controllo delle infezioni ospedaliere e sulla gestione delle emergenze cliniche fornendo elementi che sarebbero spunto di riflessione per gestire al meglio sia i programmi di sorveglianza, prevenzione e controllo delle infezioni correlate all’assistenza; sia per definire ancor più il concetto di urgenza ed emergenza dove è indispensabile il concetto di esito che, in ambito sanitario, si riferisce alle «modificazioni delle condizioni di salute prodotte nei destinatari dagli interventi sanitari». Se l’esito in gioco è la sopravvivenza del paziente, quindi sono compromessi i parametri vitali, e se occorrono interventi immediati per garantirla, si parla di emergenza; quando, invece, occorre un intervento pronto, ma non immediato (dilazionabile nel tempo) si parla di urgenza.

 

PROGRAMMA:

 

CAPITOLO 1:

  • LA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO E LE RACCOMANDAZIONI MINISTERIALI
    • Gestione del Rischio Clinico: inquadramento generale
    • Gestione del Rischio: dizionario minimo e concetti fondamentali;
    • Gestione del Rischio Clinico: dizionario minimo e concetti fondamentali;
    • Gestione del Rischio Clinico: Metodi di Identificazione
  • Sistemi Learning e sistemi Accountability
    • Briefing sulla Sicurezza
    • Safety Walkaround
    • Focus Group
    • Revisione delle Cartelle Cliniche
    • Screening

1.2 Gestione del Rischio Clinico: Metodi di Analisi

  • HFMEA/FMEA
  • RCA
  • Audit Clinico

Applicazione delle Raccomandazioni Ministeriali: Gestione dei Farmaci
Presentazione delle migliori “buone pratiche” nazionali e GAP Analysis

2 Gestione Sala Operatoria

  • Presentazione delle migliori “buone pratiche” nazionali e GAP Analysis.

3 Gestione attività di pronto soccorso e trasporto

  • Presentazione delle migliori “buone pratiche” nazionali e GAP Analysis

4 Gestione dei pazienti

  • Presentazione delle migliori “buone pratiche” nazionali e GAP Analysis

5 Gestione apparecchiature elettromedicali e Gestione Sangue

  • Presentazione delle migliori “buone pratiche” nazionali e GAP Analysis

 

CAPITOLO 2:

  • PREVENZIONE E GESTIONE DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE: PROCEDURE, LINEE GUIDA E PROTOCOLLI

 

INTRODUZIONE


MODULO 1

  • LE INFEZIONI OSPEDALIERE: DEFINIZIONE, CLASSIFICAZIONE E CAUSE
    • La Prevenzione delle infezioni correlate all’assistenza
    • L’igiene delle mani
    • Multiresistenza agli antibiotici

 

MODULO 2

  • EPIDEMIOLOGIA DELLE INFEZIONI - PREVEDIBILITÀ DELLE INFEZIONI
    • Infezioni urinarie associate a catetere
    • Infezioni da ventilazione assistita (il concetto di “bundle”)
    • Klebsielle Multiresistenti
    • Le infezioni da Virus Zyka
    • I Markers di sepsi: dalla PCR alla pro calcitonina

 

MODULO 3

  • IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI IN TERAPIA INTENSIVA
    • La polmonite nel paziente ventilato
    • Care bundle per la prevenzione delle VAP, CA-UTI, CR-BSI
    • Lo shock settico

CAPITOLO 3:


 

LA GESTIONE DELLE EMERGENZE CLINICHE

 

MODULO 1:

  • IL TRIAGE DI PRONTO SOCCORSO

MODULO 2:

  • LA GESTIONE DELLE EMERGENZE CLINICHE PER LE VIE RESPIRATORIE
    • Cenni di anatomia dell’apparato respiratorio
    • Approccio al paziente per la gestione delle vie respiratorie
    • Tracheotomia e tracheostomia

MODULO 3:

  • STABILIZZAZIONE DEL PAZIENTE IN STATO DI SHOCK

MODULO 4

  • LA GESTIONE DELLE EMERGENZE CLINICHE NEUROLOGICHE
    • Crisi epilettiche
    • Vertigini
    • Malattia cerebrovascolare
    • Intossicazione da farmaci o da alcool

 

PER TUTTE LE PROFESSIONI

 

PERIODO DI SVOLGIMENTO:
dal 30/01/2020 al 29/01/2021

  1. Rilascio di un codice per accedere ad un corso in e-lerning di 50 ECM;
  2. Attestato ECG 12D in 12 passi;

Sei un'azienda?

Ottieni l'accesso per te ed il tuo team ai nostri corsi migliori.